Newsletter n.

mobilitazioni nazionali contro lart.35 del 7-8-9 settembre

Invitiamo i lettori a segnalare altre iniziative a carc riseup. Segui il link in costante aggiornamento, clicca qui.

Appello di Rossano Ercolini per le giornate di mobilitazione nazionale del 7-8 e 9 settembre

Assunzioni subito! Fare un grosso piano di assunzioni con bandi rapidi e agevolati. Sicurezza per chi lavora! Requisire le cliniche private! Avviare la mobilitazione per imporre un piano straordinario di costruzione e manutenzione delle strutture sanitarie pubbliche nazionali su indicazione di lavoratori e utenti. A livello locale sono persino stati messi a disposizione numeri telefonici che spesso risultano inattivi.

Valgono per tutti gli altri settori produttivi le disposizioni di attuare il telelavoro e il lavoro a distanza.

Le fabbriche, invece, restano aperte, si invita nessun obbligo a sospendere i reparti non fondamentali per proseguire con la produzione e si indica alle aziende di fornire agli operai e ai lavoratori i dispositivi e le indicazioni di sicurezza utili a evitare il contagio mascherine, tute, distanza di sicurezza, ecc.

A questa stretta repressiva bisogna far sentire tutta la nostra voce e far valere tutta la nostra forza. Leggi anche. Sito web. Skip to content. Sharing - Condividi. Campidoglio, ampliata accoglienza H24 per persone senza fissa dimora. Rapporto sulle gravi violazioni dei diritti umani dei migranti e dei rifugiati in Libia. Accetto Rifiuto Privacy policy.I video vogliono essere nuovo strumento di rilancio della mobilitazione che dal si oppone ai cacciabombardieri F, cercando di far riflettere su usi migliori dei fondi pubblici.

Ha collaborato per anni con il sindacato CGILseguendo manifestazioni e vari reportage sul mondo del lavoro. Ha partecipato a mobilitazioni nazionali con vari spot: da quelle contro la guerra nel con FGCI fino alla campagna referendaria contro il nucleare del I miei dati saranno utilizzati solo per tale scopo.

I dati saranno passati a terze parti solo se necessario per la realizzazione del suddetto scopo. Posso revocare il mio consenso in qualsiasi momento via e-mail all'indirizzo info pressenza.

E' possibile avere ulteriori informazioni consultando le informazioni sulla protezione dei dati. Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.

Newsletter Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera. Il canale Instagram di Pressenza.

Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari. Documentario: RBUI, il nostro diritto di vivere.

Al via da La Spezia le mobilitazioni nazionali contro i caccia F-35

Mobilitiamoci per Assange! App Pressenza. Canale di youtube. International Campaign to Abolish Nuclear Weapons. We use cookies on our website.

If you remain on the site and continue surfing, you agree to the use of cookies. Necessario Sempre attivato.Lotte in corso. Difficile seguire e dare notizia di tutte le rivolte, gli scioperi e le manifestazioni che stanno scoppiando ai quattro angoli del mondo negli ultimi mesi.

Nella giornata del Black Friday BlackFridaylo scorso 23 novembre, migliaia di lavoratori di diverse filiali europee di Amazon hanno scioperato contro le condizioni bestiali di sfruttamento applicate dal colosso mondiale dell'e-commerce. E sempre in occasione del Black Friday, lo scorso anno le proteste dei lavoratori di Germania, Spagna e Italia hanno causato il blocco di alcuni importanti hub logistici del colosso statunitense.

Le mobilitazioni hanno coinvolto in particolare Stati Uniti e Gran Bretagna, al suono dello slogan "The workers united will never be defeated! Modello Low Cost.

9 settembre 1943 specialisti Regia Aeronautica - 3

Successo dei sindacati in cinque paesi, ma in Italia invece alcuni trattano. Sciopero europeo, non in Italia. Scoppiettante inizio d'anno per Deliveroo.

Dali lavoratori dei fast food di tutto il mondo hanno unito le forze in una crescente campagna internazionale. Anche quest'anno in occasione dell' International Workers' Day milioni di lavoratori hanno manifestato ai quattro angoli del mondo. L'esercito mondiale dei senza riservedi coloro che non hanno nulla da perdere all'infuori delle loro catene, va ingrossandosi e scende in piazza istintivamente contro il capitalismo, stanco di farsi rubare la vita. In Turchia la polizia ha dovuto ricorrere ai gas lacrimogeni per disperdere un gruppo di alcune centinaia di manifestanti intenzionati a radunarsi in piazza Taksim, nella zona europea di Istanbul.

Il 21 e il 22 ottobre si sono svolte due giornate di mobilitazione nazionale, indette da varie sigle del sindacalismo di base e dal "Coordinamento NO Sociale" contro le politiche del governo in materia di lavoro e, nello specifico, per lanciare un "NO secco al tentativo di Renzi di stravolgere la Costituzione e i diritti, a cominciare da quello del lavoro". I sindacati SI Cobas e ADL Cobas si sono accodati allo sciopero generale del 21, promosso da USB, Unicobas e USI, con una loro piattaforma che, tra i vari punti, fa proprio il "no al referendum costituzionale in nome degli interessi materiali dei lavoratori".

In questa giornata molte sono state le iniziative davanti ai magazzini della logistica. Chi siamo Contatti Facebook Twitter. Dettagli 08 Dicembre Report sulle piazze globali. Dettagli 08 Ottobre FFS prove generali di sciopero globale ai tempi della gig-economy. Dettagli 11 Agosto Ryanair, lo sciopero dei piloti paralizza mezza Europa.

Dettagli 28 Gennaio Deliveroo global strike.Il Tribunale di Roma ha condannato a pene che vanno dagli 8 anni e 8 mesi, ai 5 anni di reclusione Giancarlo Cimoli, Pierluigi Ceschi, Gabriele Spazzadeschi e Francesco Mengozzi per bancarotta e Cimoli anche per aggiotaggio nel fallimento Alitalia. Il Tribunale ha anche disposto una serie di risarcimenti per un ammontare pari a milioni di euro di cui milioni a carico del solo Cimoli nei confronti verso le parti civili, azionisti e risparmiatori.

Si parla infatti di circa 4 miliardi. Ricordiamo inoltre la continuazione della vicenda Alitalia, non oggetto della sentenza. Nella requisitoria del 30 giugno scorso il procuratore aggiunto, Nello Rossi, aveva detto:.

Le parole del magistrato sono pietre, ma noi dobbiamo parzialmente dissentire da lui, certamente un uomo probo, ma che non guarda questa vicenda attraverso le lenti della lotta di classe, ma con una visione interclassista. Le risposte economiche del capitalismo globalizzato e delle sue istituzioni saranno in ogni caso insufficienti.

Per tutti i precari che hanno perso il lavoro o per […]. Autore L'autore non ha ancora aggiunto informazioni al suo profilo. Iscriviti Online. Campagna di sottoscrizione straordinaria. Rivista Comunista Internazionale. Iniziativa dei Partiti Comunisti ed Operai Europei. Per tutti i precari che hanno perso il lavoro o per […] Condividi.Un reparto della Wehrmacht penetra nel porto di Bari, affonda alcuni piroscafi e risponde con il fuoco alle intimazioni di resa.

Sono parole di Mario Trani Marina militare in una testimonianza resa all'Associazione nazionale partigiani d'Italia il 15 giugno e raccolta nel volume L'8 settembre in Puglia e Basilicata Edizioni dal Sudrealizzato da Vito Antonio Leuzzi e Giulio Esposito per conto dell'Istituto pugliese per la Storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea. Questi ultimi, prima spontaneamente poi col coordinamento del generale Nicola Bellomoriuscirono a fermarli.

Quel giorno dettero un contributo importantissimo, non solo sul piano bellico ma anche sul piano morale, decine e decine di ragazzini di Bari vecchia, che si armarono di bombe a mano e andarono all'assalto dei mezzi blindati germanici.

E' uno dei lati oscuri, censurati per decenni, della storia della guerra di Liberazione. Il quattordicenne citato da Trani, Michele Romito, vive ancora nella sua Bari vecchia, stesso indirizzo. Poi l'oblio.

mobilitazioni nazionali contro lart.35 del 7-8-9 settembre

Praticamente tutti i ragazzi di Bari vecchia. Caricavamo e scaricavamo le navi, pure quelle dei tedeschi, che fino all'8 settembre erano nostri alleati", ricorda. Per tutti noi era la fine della guerra. La mattina del 9 ci presentammo come al solito al lavoro, nel porto Arrivarono i tedeschi.

mobilitazioni nazionali contro lart.35 del 7-8-9 settembre

Spararono, minacciarono tutti, fecero saltare alcune navi, uccisero quelli che avrebbero voluto impedirglielo. E noi non sapevamo cosa fare, eravamo rimasti intrappolati Nel caos, riuscimmo infine a raggiungere le mura di Bari vecchia". Via di corsa verso le proprie case, in cerca di rifugio? Andammo di corsa dietro l'Ospedale consorziale demolito dopo la guerra, ndrin piazza San Pietro".

Ed ecco l'incontro. Era leggermente ferito. Ci fece vedere, davanti all'Ospizio, alcune casse piene di bombe a mano". Prosegue Michele Romito: "Erano bombe Balilla, quelle rosse. Tutti noi ne prendemmo alcune. Io ne presi sei: due in mano e quattro infilate nella maglietta. Lungo le mura corsi verso il ponte di San Nicola Mi nascosi dietro le colonne, allora la balaustra non c'era.Ovviamente confermiamo il nostro impegno per le due mobilitazioni nazionali in programma, quella di Cgil, Cisl, Uil del 9 febbraio, e quella di settore del 15 marzo.

Il guardiano del faro.

Speranza e la paranoia dei finlandesi. Adriano Fabris. Giuliano Cazzola.

Napoli: continua la caccia alle figure della marginalità sociale

Roberto Polillo. Gaetano Sateriale. Fabrizio Tola. Tommaso Nutarelli. Nunzia Penelope. Donne, lavoro e dimissioni: non compiangeteci, ma pagateci meglio. Vittorio Liuzzi. Paolo Pirani. La legge dei numeri o il buon senso sindacale?

Alessandra Servidori. Alessandro Genovesi. Maurizio Ballistreri. Costantino Corbari. Aldo Amoretti. Giovanni Pino. Lo sciopero nei trasporti pubblici, nella fase due.

Massimo Fiaschi. Una proposta per il turismo: abbassare il costo del lavoro per favorire ripresa e innovazione. Valerio Gironi. Emanuele Ghiani. Luigi Agostini. Sara Gentilini. Daniela Piras. Benedetta Buccellato. Jean-Olivier Mallet. Parti e movimenti sociali nella Francia contemporanea. Fausto Durante.Lotte in corso. Difficile seguire e dare notizia di tutte le rivolte, gli scioperi e le manifestazioni che stanno scoppiando ai quattro angoli del mondo negli ultimi mesi. Nella giornata del Black Friday BlackFridaylo scorso 23 novembre, migliaia di lavoratori di diverse filiali europee di Amazon hanno scioperato contro le condizioni bestiali di sfruttamento applicate dal colosso mondiale dell'e-commerce.

mobilitazioni nazionali contro lart.35 del 7-8-9 settembre

E sempre in occasione del Black Friday, lo scorso anno le proteste dei lavoratori di Germania, Spagna e Italia hanno causato il blocco di alcuni importanti hub logistici del colosso statunitense. Le mobilitazioni hanno coinvolto in particolare Stati Uniti e Gran Bretagna, al suono dello slogan "The workers united will never be defeated! Modello Low Cost. Successo dei sindacati in cinque paesi, ma in Italia invece alcuni trattano.

Sciopero europeo, non in Italia. Scoppiettante inizio d'anno per Deliveroo. Dali lavoratori dei fast food di tutto il mondo hanno unito le forze in una crescente campagna internazionale. Anche quest'anno in occasione dell' International Workers' Day milioni di lavoratori hanno manifestato ai quattro angoli del mondo. L'esercito mondiale dei senza riservedi coloro che non hanno nulla da perdere all'infuori delle loro catene, va ingrossandosi e scende in piazza istintivamente contro il capitalismo, stanco di farsi rubare la vita.

In Turchia la polizia ha dovuto ricorrere ai gas lacrimogeni per disperdere un gruppo di alcune centinaia di manifestanti intenzionati a radunarsi in piazza Taksim, nella zona europea di Istanbul.

Il 21 e il 22 ottobre si sono svolte due giornate di mobilitazione nazionale, indette da varie sigle del sindacalismo di base e dal "Coordinamento NO Sociale" contro le politiche del governo in materia di lavoro e, nello specifico, per lanciare un "NO secco al tentativo di Renzi di stravolgere la Costituzione e i diritti, a cominciare da quello del lavoro".

I sindacati SI Cobas e ADL Cobas si sono accodati allo sciopero generale del 21, promosso da USB, Unicobas e USI, con una loro piattaforma che, tra i vari punti, fa proprio il "no al referendum costituzionale in nome degli interessi materiali dei lavoratori". In questa giornata molte sono state le iniziative davanti ai magazzini della logistica. Stati Uniti d'America.

Chi siamo Contatti Facebook Twitter. Dettagli 08 Dicembre Report sulle piazze globali. Dettagli 08 Ottobre FFS prove generali di sciopero globale ai tempi della gig-economy.